GRAZIANO STAINO, nato a Firenze nel 1972, diplomato al Liceo Artistico, frequenta l'Accademia di Belle Arti nella Sezione Pittura.

Nel 1997 si trasferisce a New York per approfondire i suoi interessi verso la tecnica fotografica ed l'editing video.

Nel 1999 rientra a Firenze e realizza il cortometraggio "MOKA". Pubblica strisce di fumetti su riviste tra cui Linus e Motor Express.

Nel 2000 realizza il corto "Oblivian" distribuito da Short Village, presentato in molti festival internazionali ed emittenti televisive. 

Nel 2002 realizza "Adam ha salvato Molly" per il cantautore Marco Parente, con il quale collabora per la realizzazione di vari progetti audiovisivi: Anima Gemella RMX, Testa di Cuore interactive site, Davvero Trasparente, Carne in Scatola, Inseguimento Geniale.

Nel 2002 realizza le tavole per il libro "Testa di Cuore-work in progress/work in regress" di Marco Parente edito da CityLights.

Nel 2003 firma la regia dello spettacolo teatrale "INAUS" della Compagnia Gogmagog collaborando con lo scrittore Emidio Clementi (Massimo Volume). Nello stesso anno realizza il cortometraggio "The last tears from planet earth" in collaborazione con il compositore Lorenzo Brusci.

Nel 2004 realizza "Social Smokers" di Stefano Bollani e inizia la collaborazione con il programma "Fuori Orario Cosa Mai Viste", nel quadro di un contratto Rai che acquisisce tutte le opere realizzate fino a tale data. Produce il disco "Roma N'cess" per il poeta Pig Maglione con la collaborazione di vari musicisti e del critico cinematografico Enrico Ghezzi.

Nel 2005 realizza "Poise", cortometraggio nato dalla collaborazione con il compositore Marco Messina (99posse), per l'istallazione "Meccanismo di Controllo". Dirige i 9 video del progetto "Minute Stanze" collaborando con gli Afterhours, Morgan, Cristina Dona' ed altri musicisti della scena indie italiana, presentato al Videominuto PopTV come Evento Speciale e al Circuito Off di Venezia. Il cortometraggio "Le Gabbie dell'Infinito" con musiche di Morgan viene selezionato al Torino Film Festival 2005. Nello stesso anno progetta e dirige la rassegna "Invidea", collaborando con i chitarristi Giovanni Ferrario, Lorenzo Corti e Asso Stefana per tre eventi di sonorizzazioni di pellicole cinematografiche dal vivo.

Nel 2006 dirige il "Festival di Ofelia" con la partecipazione di Irene Grandi, Cristina Dona' e Bobo Rondelli, per la produzione di tre eventi originali. Nello stesso 2006 realizza "Lo Sguardo di Ofelia", documentario sulla misteriosa figura di Ofelia. (Dalle opinioni di Adriano Sofri alle letture di Emidio Clementi, dalla musica di Mauro Pagani, Francesco Guccini, Stefano Bollani, Marco Morgan Castoldi, al teatro di Sergio Bustric, Giuseppe Cederna, MassimoVerdastro, Giancarlo Cauteruccio e Alfonso Santagata. Il documentario viene selezionato al Torino Film Festival.

Nel 2007 idea e realizza il 16mm Film Festival, rassegna dedicata ad opere realizzate in Super8 e 16mm esclusivamente in bianco e nero che proseguira' per tre edizioni. Nello stesso anno realizza il cortometraggio "Watershed" con il musicista e produttore Alessandro Asso Stefana, distribuito in formato DVD dalla rivista Blow Up Magazine, con la quale collabora nel progetto "La Prima settimana di Settembre" con il cantautore Federico Fiumani e il disegnatore Matteo Becucci.

Nel 2008 realizza il video di animazione "E' solo febbre" per gli Afterhours.

Nel 2009 realizza il libro a fumetti edito da Lightbox "Memorie di Mondi Notturni" collaborando per i progetti delle singole storie con Manuel Agnelli, Cristina Donà, Marco Morgan Castoldi, Piero Pelù, Francesco Bianconi, Meg, Enzo Moretto, Simone Cristicchi, Irene Grandi, Paolo Benvegnù, The Niro, Stefano Bollani, Cristiano Godano, Cesare Basile. Realizza il videomusicale "L'orgia" della band Diaframma. Collabora con Beatrice Antolini, realizzando la copertina del disco "A Due" ed il video ufficiale "Funky Show". Nello stesso anno realizza i videomusicali "Pochi Istanti nella Lavatrice", "Musa di Nessuno" e "I Milanesi Ammazzano il Sabato" per la band Afterhours.

Nel 2010 realizza il video musicale "Milano odia, la polizia non puo' sparare" per la band Calibro 35, e firma la regia del videomusicale "Barcollo" dei Litfiba. Collabora con la band A Toys Orchestra realizzando la copertina del disco Midnight Talks, vincendo il Premio Migliore Cover al MEI di Faenza. Nello stesso anno realizza e cura i visual del tour teatrale degli Afterhours .

Nel 2012 realizza il videomusicale "Padania" degli Afterhours , "Squalo" e "La mia valigia" della band Litfiba e "Praire Fire" per Mike Patton feat. Guano Padano.

Nel 2013 realizza il video musicale "Spreca una Vita" per la band Afterhours e presenta il video "60 seconds" con le musiche di Taketo Gohara al Traffic di Torino nel contesto del Festival "Hai paura del buio?", diretto da Manuel Agnelli. Nelle successive date del Festival presenta i video inediti "Build to Dstroiu" e "Bacon Friends", curando i visual delle performance degli Afterhours, Negroamaro, Teatro degli Orrori, Daniele Silvestri, Piero Pelu' e altri.

Nello 2015 realizza i visuals e e il logo del  tour in teatro del "Io so chi sono" degli Afterhours.

Nel 2016 idea e dirige il festival cinematografico Long Take Florence Film Festival per la New York University di Firenze.

Nel 2017 dirige a Firenze il festival cinematografico Sequence Shot Film Festival, in collaborazione con le Serre Torrigiani. Il festival ha successive edizioni: nel 2018 Sequence Shot Film Festival Monochrome edition e nel 2019 Sequence Shot Film Festival The Moon edition.